Italian 1

Download Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale by Eric J. Leed PDF

Posted On April 11, 2017 at 8:29 pm by / Comments Off on Download Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale by Eric J. Leed PDF

By Eric J. Leed

Fra il 1914 e il 1918 los angeles grande guerra produsse mutamenti profondi: sul piano politico, economico, sociale, culturale, come natural sul piano più privato delle coscienze individuali. l. a. sensibilità e il mondo interno di coloro che all'esperienza bellica parteciparono direttamente vennero scardinati: costretto in line with l. a. prima volta dal predominio della tecnologia a una guerra prolungata e statica, chiuso nelle trincee, il soldato vede frantumarsi l. a. propria identità in una disgregazione destinata advert avere pesanti ripercussioni nel dopoguerra. All'interno della propria personalità egli vede scavarsi un vuoto, una sorta - appunto - di "terra di nessuno" psicologica. Le lunghe ore trascorse in trincea alimentano nevrosi, claustrofobie, fantasie di volo che ridanno forza al mito di Icaro: l'aviatore diviene colui che può dominare il teatro di guerra, facendosene spettatore privilegiato. Attraverso gli apporti di antropologia, sociologia e psicologia, e le testimonianze dei combattenti, Leed rilegge in modo originale e innovativo l'"evento guerra", visto in termini non più solo di storia politica o militare, ma di immaginario, emozioni, memoria.

Show description

Read or Download Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale PDF

Similar italian_1 books

Controstoria del liberalismo

Come spiegare che nell'ambito della tradizione liberale l. a. celebrazione della libertà va spesso di pari passo con l'assimilazione dei lavoratori salariati a strumenti di lavoro e con los angeles teorizzazione del dispotismo e persino della schiavitù a carico dei popoli coloniali? In questo quantity Losurdo indaga le contraddizioni e le sector d'ombra da sempre trascurate dagli studiosi, siglando una controstoria che evidenzia l. a. difficoltà di conciliare l. a. difesa teorica delle libertà individuali con l. a. realtà dei rapporti politici e sociali.

Extra info for Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale

Example text

Dumézil, The Destiny of thè Warrior, Chicago-London, 1969, p. 40; trad. , Ventura e sventura del guerriero, Torino, Rosemberg & Sellier, 1974, pp. 29-30. 34 A. Van Gennep, Les rites de passage, Paris, 1909; trad. , I riti di passaggio, Torino, Boringhieri, 1981, pp. 33-34. 25 C. Edmunds (C. E. , p. 87. 26 V. Tumer, From Uminal to Liminoid in Play, Flow and Ritual: An Essay in Comparative Symbology, in The Anthropological Study of Human Play, «R ice University Studies», L X (1974), n. 31, p. 57.

E proprio nella fase finale dell’iniziazione che lo scopo del rito diviene emi­ nentemente chiaro: Nella terza fase, il passaggio viene consumato. Il soggetto del rito, individuo o_ gruppo, perviene di nuovo ad uno stato stabile, e in virtù di questo ha diritti e obblighi di tipo «strutturale» e chiaramente definito, e da lui ci si attende un comportamento in accordo con certe norme e principi etici66. L ’iniziando è strappato al suo precedente stato e ri­ dotto a materia «generica» allo scopo di essere poi eleva­ to ad un nuovo status; egli non si pone, come il vetera­ no della prima guerra mondiale, di fronte alla sua società con un'«attitudine di silenzio e amarezza».

Ma questa esperienza non è comunicabile: Posso dire che . . l’esperienza di guerra e del suo grande caos rigeneratore faccia parte di me stesso, per quanto senta che non sarò mai in grado di rappresentarla o parlarne in modo chiaro e comprensibile S7. Il disordine, il caos, la frammentazione dei «più sicu­ ri schemi» e la sovrapposizione fra cose e modi di fare o sentire abitualmente separati, vengono sempre posti alla base sia della conoscenza che esperirono i soldati in 41 La struttura dell’esperienza di guerra guerra sia dell’incomunicabilità di questa stessa conoscen­ za.

Download PDF sample

Rated 4.48 of 5 – based on 44 votes