Italian 1

Download Addio alla ragione by Paul K. Feyerabend PDF

Posted On April 11, 2017 at 9:03 pm by / Comments Off on Download Addio alla ragione by Paul K. Feyerabend PDF

By Paul K. Feyerabend

Questo libro di Feyerabend costituisce una dura sfida al razionalismo scientifico che sta alla base degli ideali occidentali di "progresso" e di "sviluppo", le cui conseguenze sono dannose sul piano sociale ed ecologico sono ormai largamente riconosciute.

Show description

Read Online or Download Addio alla ragione PDF

Best italian_1 books

Controstoria del liberalismo

Come spiegare che nell'ambito della tradizione liberale l. a. celebrazione della libertà va spesso di pari passo con l'assimilazione dei lavoratori salariati a strumenti di lavoro e con los angeles teorizzazione del dispotismo e persino della schiavitù a carico dei popoli coloniali? In questo quantity Losurdo indaga le contraddizioni e le sector d'ombra da sempre trascurate dagli studiosi, siglando una controstoria che evidenzia los angeles difficoltà di conciliare los angeles difesa teorica delle libertà individuali con los angeles realtà dei rapporti politici e sociali.

Additional info for Addio alla ragione

Sample text

Di M. Timpanaro Cardini, Marsilio, Venezia 1993, p. 6. 3 E. Bellone, Galileo. Le opere e i giorni di una mente inquieta, Le Scienze, Milano 1998, p. 49. 4 C. Singer, Breve storia del pensiero scientifico, Einaudi, Torino 1975, p. 224. 5 E. Cassirer, Storia della filosofia moderna, vol. I, Il problema della conoscenza nella filosofia e nella scienza dall’Umanesimo alla scuola cartesiana, Einaudi, Torino 1963, p. 443. 6 I. Calvino, Lezioni americane, Mondadori, Milano 2000. 7 G. Galilei, Le opere, vol.

Quando nel Seicento il cuore dell’economia continentale si sposta dalle sponde del Mediterraneo a quelle del Mare del Nord, anche i centri della ‘nuova scienza’ si spostano dall’Italia verso l’Europa settentrionale. In questo caso sono le condizioni al contorno che determinano un nuovo assetto scientifico nel continente. Senza mai dimenticare questa dimensione intrinsecamente coevolutiva, tuttavia è possibile individuare una catena di azioni e retroazioni abbastanza precisa. Il primato europeo nel mondo, che raggiunge l’acme nel XIX secolo, si fonda su tre ‘rivoluzioni’ che si verificano sul finire del XVIII secolo: la ‘rivoluzione americana’ (non sembri un paradosso se attribuiamo un ruolo decisivo nell’acquisizione da parte dell’Europa della leadership mondiale a un evento che si verifica fuori dallo spazio fisico europeo e si consuma, per di più, con la sconfitta di una potenza europea), la ‘rivoluzione francese’ e la ‘rivoluzione industriale’.

In altri termini, di cambiamento. E i cambiamenti, profondi, sono almeno quattro. 1) Il Seicento è il secolo in cui si rompono gli antichi equilibri tra le regioni d’Europa. È certo un periodo di declino per l’Italia: dopo almeno cinque secoli di splendore, la penisola perde la sua leadership economica e culturale. È un periodo di declino anche per la Spagna, che del suo antico fulgore conserva solo la potenza militare. Più in generale, è un periodo di declino (relativo) per le società e l’economia del Mediterraneo.

Download PDF sample

Rated 4.44 of 5 – based on 36 votes